Rimbalzo del dollaro USA in primo piano in vista dell’inaugurazione presidenziale degli Stati Uniti

Il dollaro USA è in tilt dopo essere stato sotto pressione per un mese. I recenti dati economici rilasciati dal governo hanno mostrato un calo della crescita del prodotto interno lordo. Ora che è una cattiva notizia per il dollaro USA non è estraneo a tailspins. È in calo da circa 6 anni ormai, e questo non va bene per nessuna valuta. Se continua a scendere in questo modo, il mercato sarà difficile da guadagnare.

I dati economici rilasciati nelle ultime due settimane hanno portato i mercati ad essere in tilt. Anche se il settore manifatturiero ha riportato numeri più elevati, non c’è stato alcun aumento del prodotto interno lordo. Questa è una brutta notizia per il dollaro USA non è estraneo ai tailspins. L’endoscopia settimanale di venerdì ha mostrato che ci sono alcune preoccupazioni nell’industria manifatturiera e che potrebbero far sì che il dollaro continui a scendere.

Uno dei motivi per cui il dollaro si è indebolito è perché il mercato pensa che il governo degli Stati Uniti potrebbe non essere in grado di approvare il suo pacchetto di stimoli fiscali. Ciò provocherebbe una contrazione dell’attività economica negli Stati Uniti. Tuttavia, questo è solo l’inizio e ci sono molti altri indicatori che sosterranno o si opporranno a qualsiasi mossa in direzione degli Stati Uniti.

Il mercato si sta concentrando sulla possibilità di un pacchetto di stimolo fiscale statunitense. È previsto un pacchetto di spese e aumenti delle tasse. Il mercato statunitense prevede un forte aumento degli investimenti aziendali, che andrà di pari passo con salari più alti. Ciò dovrebbe aumentare la spesa dei consumatori, che dovrebbe portare a un aumento dei prezzi. Quando si verificherà un aumento significativo dei prezzi nel complesso, il PIL del quarto trimestre, che è l’indicatore dello stato dell’economia statunitense, inizierà a salire.

L’altro indicatore che punta ad un aumento della spesa è il prezzo del petrolio. Il prezzo del petrolio è aumentato di oltre il quattro per cento nell’ultima settimana. Ciò dovrebbe portare a un aumento delle importazioni statunitensi, che spingerà verso l’alto il dollaro USA e metterà più pressione sul dollaro USA.

Uno dei punti importanti da tenere d’occhio è il tasso di cambio del dollaro USA. Il mercato sta osservando i movimenti del tasso rispetto alle altre principali valute. Se sale, ciò indica che la ripresa economica degli Stati Uniti è sulla buona strada. Se scende, il pacchetto di stimolo economico potrebbe non avere molto effetto sull’economia degli Stati Uniti. Questo è un punto molto importante che non dovrebbe essere perso dagli investitori.

La ripresa economica è guidata da pacchetti di stimolo economico e tassi di interesse più bassi. Ciò dovrebbe continuare a trainare l’economia degli Stati Uniti e contribuire a un dollaro USA più forte. Ciò dovrebbe anche fornire un certo sostegno alla debolezza del dollaro USA, poiché la forza del dollaro aiuterà l’economia a esportare merci a livello internazionale e ad acquistare più attività estere, guidando l’economia statunitense ancora più velocemente. La crescita economica statunitense molto probabilmente rallenterà durante la prima parte della ripresa, ma dovrebbe riprendersi più avanti nel corso dell’anno. La chiave per la crescita economica è la forza del dollaro, che dovrebbe aiutare l’economia statunitense a riprendersi più rapidamente del previsto.

Per inciso, vorrei ricordare che non sono un grande fan del pacchetto di stimolo economico o del pacchetto di stimolo federale. Ho pensato che fosse un’enorme cattiva gestione delle risorse a mio avviso. Penso che un approccio migliore sarebbe stato quello di avviare un taglio delle tasse e utilizzare il denaro di stimolo per rilanciare ulteriormente l’economia, soprattutto con l’incertezza che dobbiamo affrontare per quanto riguarda la direzione dell’economia statunitense. Per favore considera tutto questo.