Il dollaro USA (DXY) fatica a spingere più in alto dopo che le vendite di più mesi hanno impostato il tono

Negli ultimi mesi, il dollaro USA (DXY) non è riuscito a spingere al rialzo in modo coerente nonostante il forte contesto del mercato azionario. La debolezza dell’economia e la debolezza dei mercati valutari mondiali si sono tutte combinate per spingere il dollaro al ribasso, ma il dollaro debole non è stato in grado di mantenere questi minimi e non è riuscito a superare i minimi precedenti. Riteniamo che questa situazione sia il risultato di una svendita di più mesi nei mercati delle materie prime, che ha colpito duramente il settore energetico.

I prezzi delle materie prime sono guidati dalla domanda e dall’offerta. Quando la domanda supera l’offerta, i prezzi aumentano. Man mano che più persone hanno difficoltà a sbarcare il lunario, diventa più difficile effettuare gli acquisti richiesti dall’economia e questo, insieme a un’economia in rallentamento, rende instabile il mercato delle materie prime.

fatica a spingere più in alto dopo un mese | mercato delle materie prime} Con l’aumento del prezzo dell’energia, i produttori di petrolio e gas sono costretti ad aumentare i tassi di produzione, il che a sua volta spingerà nuovamente i prezzi a salire. Man mano che il prezzo aumenta, più aziende avranno difficoltà a sostenere i loro attuali livelli di produzione e si verificherà un improvviso calo dell’offerta di risorse necessarie per alimentare l’economia.

fatica a spingere più in alto dopo più mesi | settore delle materie prime} Questo è il motivo per cui il settore delle materie prime è così suscettibile a questo tipo di fluttuazioni. Se i prezzi di una merce scendono, probabilmente la successiva seguirà l’esempio, causando un effetto di reazione a catena, poiché il prezzo di altre materie prime segue l’esempio. Questo è quando il dollaro USA (DXY) non riesce a salire e continua a scendere, fissando nuovi minimi.

fatica a spingere più in alto dopo un mese | mercato delle materie prime} La cosa più importante da ricordare sul mercato delle materie prime è che non sai mai dove andrà il prezzo. Se una merce scende, la prossima merce seguirà l’esempio. Il modo migliore per gestire il rischio è rimanere al di sotto dei livelli di resistenza e negoziare solo su linee di tendenza a lungo termine quando l’azione dei prezzi indica forza.

fatica a spingere più in alto dopo più mesi | prezzi del petrolio} Uno dei motivi per cui il mercato delle materie prime è stato colpito così duramente negli ultimi mesi è l’impatto che il calo dei prezzi del petrolio ha avuto sull’economia globale. Se il prezzo del petrolio scende in modo significativo, l’economia può subire un enorme colpo, poiché i consumatori iniziano a ridurre i propri consumi.

fatica a spingere più in alto dopo più mesi | economia corrente} Oltre al calo del prezzo del petrolio, l’economia attuale sta anche affrontando una crisi sotto forma di economia debole. Con la disoccupazione a due cifre, la spesa dei consumatori è stata lenta nell’ultimo anno e l’economia debole rende difficile il servizio del debito. Di conseguenza, le banche e le istituzioni finanziarie stanno rafforzando i loro requisiti di prestito e riducono i loro limiti di credito, il che può avere un impatto drammatico sulla salute generale dell’economia.

fatica a spingere più in alto dopo più mesi | commercio di materie prime} Quando il commercio di materie prime si muove sullo sfondo di un’economia debole, è molto facile cadere nella trappola di investire nel commercio di materie prime. È importante guardare oltre gli indicatori tecnici e investire i propri soldi a lungo termine quando si cerca di guadagnare un reddito dal trading di materie prime. Cerca opportunità in cui l’azione dei prezzi suggerisce forza nel mercato e se scopri che non ci sono altre opzioni disponibili, aspetta e potresti trovarti in una buona posizione per ottenere un buon profitto.