Come negoziare l’impatto della politica sui mercati finanziari globali

In un recente articolo, abbiamo discusso le possibili cause della crisi del credito che ha afflitto l’economia mondiale. E in questa discussione, abbiamo anche toccato l’effetto che l’attuale clima politico sta avendo sui mercati, nonché dove è possibile trovare segnali commerciali buoni e stabili. Ma voglio affrontare un argomento diverso.

Gli eventi politici hanno un’influenza innegabile sui mercati azionari, ma qual è l’effetto che la politica ha sul potenziale degli investimenti. Se ci sono circostanze economiche che potrebbero essere utilizzate per aiutare un’azienda a fare una fortuna più grande, allora perché alcuni politici vogliono sopprimerlo?

Ad esempio, quando il governo decide di aumentare le tasse o tagliare la spesa, crea un deficit di finanziamento. Se tali entrate fiscali dovessero fluire nel settore pubblico, le imprese non sarebbero in grado di far fronte ai nuovi costi.

Quindi ciò che accade è che il governo ha creato nuova ricchezza e responsabilità essendo un esattore delle tasse responsabile. Tuttavia, ciò rappresenta un pericolo per quella ricchezza, se l’attuale governo non può mantenere il flusso di denaro nel proprio budget e risolvere i problemi fiscali. Hanno aumentato la quantità di denaro disponibile per investire e quindi ci sarà meno potere d’acquisto per beni e servizi.

Le aziende avranno i loro bilanci da mostrare solo se hanno i soldi per acquistare i beni e i servizi che hanno promesso di consegnare. Se non ci riescono, c’è il rischio che le aziende falliscano, il che porterà a un improvviso calo del valore delle loro azioni.

Con grandi perdite e fallimenti, per un’azienda è difficile ottenere più denaro dai propri clienti e il costo per riacquistare le proprie azioni aumenterà notevolmente. Ciò ha un effetto diretto sul valore dell’azione e una grande società non ha altra scelta che offrire un dividendo ai suoi azionisti, il che significa che gli investitori ricevono molto poco.

Se una grande società non riesce a pagare i propri dividendi, fallirà e il valore delle sue azioni scenderà a zero. In tal caso, non rimarrà alcuna società a vendere le proprie azioni.

L’unico modo per mantenere il valore delle azioni sopra lo zero è di riacquistare le azioni degli investitori. Tuttavia, se il prezzo delle azioni è sceso al di sotto del livello al quale la direzione potrebbe riacquistare le azioni, gli azionisti vedranno che la società è stata costretta a vendere le azioni e ciò può accadere molto rapidamente se il mercato è debole.

In questo caso, è molto meglio avere una politica forte che costringa il management a garantire il rispetto delle proprie politiche. Come azionisti, saprai esattamente cosa può permettersi di spendere l’azienda e puoi chiedere di vedere un rapporto dettagliato da dove proviene il denaro.

Inoltre, il governo deve anche assicurarsi che la sua spesa per deficit sia basata su solide politiche contabili e fiscali. Altrimenti, le tasse riscosse dal governo saranno semplicemente intascate dalla società, anche se il valore delle azioni della società diminuirà.

Infine, il principale fattore che rende il governo un potenziale acquirente è il problema dei tassi di interesse. Con il tasso di cambio che raggiunge il picco e diminuisce rapidamente, i governi devono spendere ogni singola sterlina che hanno in finanziamento.