Google vieta la pubblicità crittografica ICO e ICO a partire da giugno


Google, il più grande motore di ricerca al mondo, ha annunciato che cambierà la sua politica sui prodotti finanziari a giugno 2018. Con questa mossa, saranno bandite le pubblicità relative a Bitcoin e altre criptovalute.Secondo un post sul blog che è stato pubblicato martedì, Google ha annunciato che apporterà modifiche alla sua lista di restrizioni sui prodotti finanziari esistente a giugno di quest'anno. Le modifiche previste comprenderanno gli scambi di criptovalute con contenuto di inserzioni in blacklist, consigli di trading di criptovaluta, portafogli di criptovalute e ICO. Questi annunci non saranno più consentiti. Il blog aggiunge che le restrizioni si applicheranno alle piattaforme pubblicitarie proprietarie e affiliate di Google.Alla fine di gennaio di quest'anno, Facebook ha annunciato che vietava tutte le pubblicità correlate alla criptovaluta e le ICO con effetto immediato. Nell'annuncio, Facebook ha dichiarato che vietava tutti i prodotti e servizi finanziari che sono frequentemente associati a pratiche promozionali ingannevoli o ingannevoli ".Google, da parte sua, ha affermato che applicherà una politica simile proprio come ha fatto Facebook un mese fa. Google ha ribadito la posizione di Facebook secondo cui le pubblicità che coinvolgono Bitcoin e le offerte iniziali di monete saranno bandite nel tentativo di impedire promozioni legate alla criptovaluta che potrebbero ingannare il pubblico.Nel recente passato, i regolatori degli Stati Uniti hanno aumentato il controllo sui progetti relativi alla criptovaluta. L'esame è soprattutto su progetti che promuovono opportunità di investimento non realistiche e si promuovono anche per gli investitori su Internet. Non dovrebbe sfuggire alla nuova politica di Google, i cui dettagli devono ancora essere rilasciati, dopo l'azione dei regolatori degli Stati Uniti.Sia Google che Facebook sono società statunitensi e le loro mosse possono essere concluse per significare che rispettano le normative statali e federali del paese. Dalla fine del 2017, il governo è stato determinato a reprimere gli ICO sospettati o che sembrano essere dubbi.La Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha emanato avvertenze sulla necessità di seguire la legge durante il rilascio delle ICO. All'inizio di marzo Clayton, presidente di SEC, ha affermato che anche se ama la tecnologia (criptovaluta), crede che le aziende non debbano ignorare la legge sui titoli esistenti. Ha sottolineato che ci sono aziende che si stanno rivolgendo al modello di finanziamento della tecnologia blockchain dopo aver sperimentato delle difficoltà nel raccogliere fondi attraverso mezzi normali.In un blog separato, Google ha notato che nel 2017 sono stati eliminati più di 3,2 miliardi di annunci che violavano le sue politiche. Secondo Scott Spencer, direttore di annunci sostenibili su Google, migliorare l'esperienza degli annunci sul Web, indipendentemente dal fatto che la rimozione di annunci dannosi o intrusivi continui ad essere una priorità per l'azienda.